Select Page

I rivenditori che consentono agli acquirenti di costruire e personalizzare i prodotti avranno un sicuro successo nel 2018. La personalizzazione sarà ancora una tendenza chiave per la vendita al dettaglio.

Non stiamo solo parlando di mettere il nome di qualcuno in una riga dell’oggetto o di lasciare che i clienti inseriscano le loro iniziali sui prodotti. Ci riferiamo alla personalizzazione che consente agli acquirenti di creare prodotti e personalizzarli fino all’ultimo dettaglio. I consumatori moderni attribuiscono un valore molto maggiore alle esperienze rispetto agli articoli fisici o alle merci. E così, quando gli acquirenti acquistano prodotti tangibili (al di là di cose come la spesa), vogliono che quegli articoli raccontino una storia, si inseriscano nel loro stile di vita, siano completamente unici.

Consentire agli acquirenti di costruire e personalizzare i prodotti non solo soddisfa quegli standard, ma rende anche lo shopping molto più eccitante. Cosa potrebbe esserci di più interessante del costruire la tua borsa personale? Se volete avere un’idea di quale possa essere il livello di personalizzazione raggiungibile, dobbiamo guardare a Dresden. Questa azienda, rivenditore di occhiali e fornitore di cure oculistiche, punta a rivoluzionare il settore fornendo occhiali economici, fatti in casa e sostenibili. Dresden prende i rifiuti di plastica dalle spiagge australiane e le reti da pesca abbandonate e le trasforma in montature convenienti.

Dresden consente agli acquirenti di creare i propri occhiali da sole, consentendo di interscambiare le lenti e le parti della montatura (che sono disponibili in una varietà di colori e dimensioni). Il risultato? Gli acquirenti possono acquistare occhiali unici, eleganti e rispettosi dell’ambiente.